Frida Kalo, Lana del Rey, Flora nella primavera di Botticelli…

Cos’hanno in comune queste donne famose?

La lista potrebbe continuare con le divinità greche, Katy Perry, Caterina De Medici…

La primavera di Botticelli - Foto: Pinterest

Tutte le donne citate indossano un accessorio che ha una storia millenaria e che ha caratterizzato alcune epoche storiche. 

 

Una tendenza che ha fatto davvero la storia. Già gli antichi romani e greci raffiguravano le divinità con indosso una corona di rami, fiori e foglie. Non solo, le coroncine, venivano usate anche durante le cerimonie sacre e i riti pagani, come per esempio l’apertura delle Olimpiadi. 

Anche in medio oriente e durante l’impero cinese, le coroncine sono spesso presenti sia nei riti sacri che pagani. 

Il Rinascimento italiano, l’epoca Bohemienne e la corrente Hippie degli anni ‘60 hanno reso questo raffinato accessorio una vera e propria icona di stile. Nel Rinascimento quale simbolo di prestigio e nobiltà. Mentre per gli Hippie i fiori sono simbolo di pace, libertà e legame con la natura, un po’ a riprendere i valori della corrente Bohemienne.

Acconciatura hippie - Foto: Pinterest

Ancora oggi in molte tribù la coroncina è parte delle tradizioni e delle usanze quotidiane. Spesso legata alla purezza delle donne. Coloro che la indossano solo in età da marito.  

Oggi molte celebrità già citate, hanno modernizzato e ridato splendore a questo accessorio. 

Addirittura Dolce e Gabbana hanno portato le coroncine in passerella e nelle loro collezioni. 

 

In ogni epoca storica, alle coroncine, viene attribuita una precisa usanza e simbologia. 

 

Chi è stata la prima vera “regina di fiori” della storia? 

 

Colei che ha portato l’ormai storica coroncina come accessorio da indossare il giorno delle nozze. 

Il suo è stato un gesto veramente regale. Scelse di non indossare la sua tiara in favore di una corona di fiori d’arancio, quale simbolo di fertilità. 

 

Ti do un indizio è la stessa sovrana che rese celebre e iconico l’abito da sposa bianco. 

Abito della regina Vittoria - Foto: Pinterest

Ora hai capito? È la regina Vittoria. 


La sua scelta fu quella di avvicinarsi al popolo rompendo la tradizione e lo sfarzo della dinastia, scegliendo un abito “semplice” e bianco. Si tolse la sua imponente corona imperiale e  ne indossò una floreale. Non solo, arricchì anche tutto il suo vestito di fiori, lasciando dietro di sè una profumatissima scia.  

 

Questa tradizione è arriva fino a noi e oggi è molto di tendenza. 

 

Però....c’è un problema! 

I fiori veri recisi non durano molto e rendendo l’accessorio molto delicato. 

Diversi fornitori realizzano la coroncina il giorno del matrimonio, senza che tu possa vedere il risultato finale, cosicché sia freschissima e possa durare almeno il tempo della cerimonia. 

Altri ancora consigliano di usare fiori finti, di carta, di seta o sintetici. 

Il risultato? Ovviamente l’opposto di quello che desideravi.


I fiori finti rovinano in modo indelebile le foto del vostro grande giorno e non daranno mai l’effetto di indiscussa leggerezza dei fiori veri. 


Come fare allora per non rinunciare ai fiori, senza dover tenere la coroncina nel frigorifero con il rischio di rovinarla, sporcarla e farle prendere un cattivo odore di cibo?

 

Hai mai sentito parlare dei fiori veri stabilizzati? 

 

Sono fiori 100% naturali, sottoposti appunto ad un processo di stabilizzazione, che permette di mantenere la loro bellezza, freschezza e profumo. 

Un processo completamente biologico, che non schiaccia i petali, lasciandoli morbidi ed elastici.  

Una volta stabilizzati i fiori sono eterni e per essere conservati non hanno bisogno ne di luce ne di acqua. 

 

Ho scelto per te alcuni modelli tra i migliori accessori floreali presenti sul mercato. 

Sono tutti realizzati a mano uno a uno. 

Il loro design è stato accuratamente studiato, preservando in eterno la delicata bellezza dei fiori. 

Potrai quindi riutilizzare il tuo accessorio oppure conservarlo per tramandarlo di generazione in generazione. Ti basterà tenerlo nella sua scatola lontano da fonti di calore e umidità.

 

Le coroncine si adattano a diverse acconciature, ad esempio morbidi raccolti, semi raccolti o semplicemente con i capelli sciolti.  

Data la loro bellezza e versatilità, non mi sono limitata solo alle coroncine, ma ho selezionato anche pettinini, forcine e orecchini anch’essi interamente realizzati con fiori veri stabilizzati e arricchiti con preziose decorazioni.

 

Sono accessori che esaltano la naturale bellezza femminile attraverso i fiori, conferendo al look un tocco etereo e romantico. 

 

Scopri subito la collezione QUI

TAG: #accessori sposa #consiglio #Patrizia Cavalleri #tendenze #acconciatura

Ti è piaciuto?

Sfoglia altri articoli...